menu

Portale

Semplificazione
PNRR

8. PROCEDURE COMUNI PER SOPRA E SOTTO SOGLIA

8.2. Clausole comuni

8.2.c. Suddivisione in lotti

FONTE CHI AZIONE
D.Lgs n. 36/2023 art. 58, c. 1, 2 STAZIONE APPALTANTE Per garantire la effettiva partecipazione delle micro, delle piccole e delle medie imprese, anche di prossimità, gli appalti sono suddivisi in lotti funzionali, prestazionali o quantitativi in conformità alle categorie o specializzazioni nel settore ed in modo tale da avere valore adeguato a garantire l’effettiva possibilità di partecipazione da parte delle microimprese, piccole e medie imprese
Nel bando o nell’avviso di gara le Stazioni Appaltanti motivano la mancata suddivisione dell'appalto in lotti, tenendo conto dei princìpi europei sulla promozione di condizioni di concorrenza paritarie per le piccole e medie imprese
D.Lgs n. 36/2023 art. 58, c. 3 STAZIONE APPALTANTE Nel bando o nell’avviso di indizione della gara le Stazioni Appaltanti indicano i criteri di natura qualitativa o quantitativa concretamente seguiti nella suddivisione in lotti, avuto riguardo ai parametri indicati al comma 2.
È in ogni caso vietato l’artificioso accorpamento dei lotti
D.Lgs n. 36/2023 art. 58, c. 4 STAZIONE APPALTANTE La stazione appaltante può limitare il numero massimo di lotti per i quali è consentita l’aggiudicazione al medesimo concorrente per ragioni connesse alle caratteristiche della gara e all’efficienza della prestazione, o per ragioni inerenti al relativo mercato
Se il numero atteso di concorrenti è molto elevato, può essere limitato anche il numero di lotti per i quali è possibile partecipare; in questo caso il bando o l’avviso di gara contengono l’indicazione della ragione specifica della scelta e indicano il criterio non discriminatorio di selezione del lotto o dei lotti da aggiudicare al concorrente utilmente collocato per un numero eccedente tale limite.
D.Lgs n. 36/2023 art. 58, c. 5 STAZIONE APPALTANTE La Stazione Appaltante ha la possibilità di aggiudicare alcuni o tutti i lotti associati al medesimo offerente, indicando nel Bando o nell’invito, le modalità mediante le quali effettuare la valutazione comparativa tra le offerte sui singoli lotti e le offerte sulle associazioni di lotti

Documenti