menu

Portale

Semplificazione
PNRR

7. PROCEDURE COMUNI PER SOPRA E SOTTO SOGLIA

7.2. Clausole comuni

7.2.a. Clausole comuni ai contratti

FONTE CHI AZIONE
D.Lgs n. 36/2023 art. 56, c. 1 STAZIONE APPALTANTE

Le disposizioni del codice relative ai settori ordinari non si applicano agli appalti pubblici per i settori speciali ricadenti nelle fattispecie indicate nell’art. 56 comma

D.Lgs n. 36/2023 art. 56, c. 2 STAZIONE APPALTANTE

Le disposizioni del codice relative ai settori ordinari non si applicano anche al caso in cui un’amministrazione pubblica stipuli una convenzione con la quale un soggetto pubblico o privato si impegni alla realizzazione, a sua totale cura e spesa e previo ottenimento di tutte le necessarie autorizzazioni, di un’opera pubblica o di un suo lotto funzionale o di parte dell’opera prevista nell’ambito di strumenti o programmi urbanistici, fermo restando il rispetto degli articoli 94, 95 e 98

D.Lgs n. 36/2023 art. 61, c. 1 STAZIONE APPALTANTE

Le stazioni appaltanti e gli enti concedenti possono riservare il diritto di partecipazione alle procedure di appalto e quelle di concessione o possono riservarne l'esecuzione a operatori economici e a cooperative sociali e loro consorzi il cui scopo principale sia l'integrazione sociale e professionale delle persone con disabilità o svantaggiate, o possono riservarne l'esecuzione nel contesto di programmi di lavoro protetti quando almeno il 30 per cento dei lavoratori dei suddetti operatori economici sia composto da lavoratori con disabilità o da lavoratori svantaggiati.

D.Lgs n. 36/2023 art. 61, c. 2, 3
D.Lgs n. 36/2023 All. II.3
STAZIONE APPALTANTE

Le stazioni appaltanti e gli enti concedenti danno espressamente atto nei bandi di gara, negli avvisi e negli inviti che si tratta di appalto o concessione riservati, prevedendo come requisiti necessari o come ulteriori requisiti premiali dell’offerta, meccanismi e strumenti idonei a realizzare le pari opportunità generazionali, di genere e di inclusione lavorativa per le persone con disabilità o svantaggiate
I meccanismi e strumenti premiali per realizzare le pari opportunità generazionali e di genere e per promuovere l’inclusione lavorativa delle persone disabili sono previsti nell’Allegato II.3 del codice

L. n. 68/1999 art.1 STAZIONE APPALTANTE Si considerano soggetti con disabilità quelli di cui all'articolo 1 della legge 12 marzo 1999, n. 68
L. n. 381/1991 art.4 STAZIONE APPALTANTE

Si considerano persone svantaggiate, quelle previste dall'articolo 4 della legge 8 novembre 1991, n. 381, gli ex degenti di ospedali psichiatrici, anche giudiziari, i soggetti in trattamento psichiatrico, i tossicodipendenti, gli alcolisti, i minori in età lavorativa in situazioni di difficoltà familiare, le persone detenute o internate negli istituti penitenziari, i condannati e gli internati ammessi alle misure alternative alla detenzione e al lavoro all'esterno

Documenti