menu

Portale

Semplificazione
PNRR

4. GARA E CONTRATTO

4.2. Procedura di gara – invito/bando (CHI: Stazione Appaltante – Imprese – Soggetti direttamente coinvolti nella procedura di gara)

4.2.g. Procedura con bando (aperta e negoziata) PNRR

FONTE CHI AZIONE

D. Lgs. n. 50/2016, art. 59
AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Le stazioni appaltanti utilizzano le procedure aperte o ristrette, previa pubblicazione di un bando o avviso di indizione di gara, a meno che non ricorrano i casi di cui all'art. 36 ed all'art. 63 del D. Lgs. n. 50/2016.

D. Lgs. n. 50/2016, art. 60, c. 1
AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Nelle procedure aperte, qualsiasi operatore economico interessato può presentare un'offerta in risposta a un avviso di indizione di gara. Il termine minimo per la ricezione delle offerte è di trentacinque giorni dalla data di trasmissione del bando di gara. Le offerte sono accompagnate dalle informazioni richieste dall'amministrazione aggiudicatrice per la selezione qualitativa.

D. Lgs. n. 50/2016, art. 60, c. 2
AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE PROCEDURE APERTE
Nel caso in cui le amministrazioni aggiudicatrici abbiano pubblicato un avviso di preinformazione che non sia stato usato come mezzo di indizione di una gara, il termine minimo per la ricezione delle offerte, come stabilito al comma 1, può essere ridotto a quindici giorni purché siano rispettate tutte le seguenti condizioni:
a) l'avviso di preinformazione contiene tutte le informazioni richieste per il bando di gara di cui all'allegato XIV, parte I, lettera B, sezione B1, sempreché queste siano disponibili al momento della pubblicazione dell'avviso di preinformazione;
b) l'avviso di preinformazione è stato inviato alla pubblicazione da non meno di trentacinque giorni e non oltre dodici mesi prima della data di trasmissione del bando di gara.

D. Lgs. n. 50/2016, art. 60, c. 2bis
AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE PROCEDURE APERTE
Le amministrazioni aggiudicatrici possono ulteriormente ridurre di cinque giorni il termine di cui al comma 1, nel caso di presentazione di offerte per via elettronica.

D. Lgs. n. 50/2016, art. 60, c. 3
AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE PROCEDURE APERTE
Le amministrazioni aggiudicatrici possono fissare un termine non inferiore a quindici giorni a decorrere dalla data di invio del bando di gara se, per ragioni di urgenza debitamente motivate dall'amministrazione aggiudicatrice, i termini minimi stabiliti al comma 1 non possono essere rispettati.
D. Lgs. n. 50/2016, art. 61, c. 1 e 2 AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE PROCEDURE RISTRETTE
Nelle procedure ristrette qualsiasi operatore economico può presentare una domanda di partecipazione in risposta a un avviso di indizione di gara contenente i dati di cui all'allegato XIV, parte I, lettera B o C a seconda del caso, fornendo le informazioni richieste dall'amministrazione aggiudicatrice ai fini della selezione qualitativa.
Il termine minimo per la ricezione delle domande di partecipazione è di trenta giorni dalla data di trasmissione del bando di gara o, se è utilizzato un avviso di preinformazione come mezzo di indizione di una gara, dalla data d'invio dell'invito a confermare interesse.

D. Lgs. n. 50/2016, art. 61, c. 3
AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE PROCEDURE RISTRETTE
A seguito della valutazione da parte delle amministrazioni aggiudicatrici delle informazioni fornite, soltanto gli operatori economici invitati possono presentare un'offerta. Le amministrazioni aggiudicatrici possono limitare il numero di candidati idonei da invitare a partecipare alla procedura in conformità all'art. 91. Il termine minimo per la ricezione delle offerte è di trenta giorni dalla data di trasmissione dell'invito a presentare offerte.

D. Lgs. n. 50/2016, art. 61, c. 4
AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE PROCEDURE RISTRETTE
Nel caso in cui le amministrazioni aggiudicatrici abbiano pubblicato un avviso di preinformazione non utilizzato per l'indizione di una gara, il termine minimo per la presentazione delle offerte può essere ridotto a dieci giorni purché siano rispettate tutte le seguenti condizioni:
a) l'avviso di preinformazione contiene tutte le informazioni richieste nel citato allegato XIV, parte I, lettera B sezione B1, purché dette informazioni siano disponibili al momento della pubblicazione dell'avviso di preinformazione;
b) l'avviso di preinformazione è stato inviato alla pubblicazione da non meno di trentacinque giorni e non oltre dodici mesi prima della data di trasmissione del bando di gara.

D. Lgs. n. 50/2016, art. 61, c. 5
AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE PROCEDURE RISTRETTE
Le amministrazioni aggiudicatrici di cui all'art. 3, c. 1, lett. c) possono fissare il termine per la ricezione delle offerte di concerto con i candidati selezionati, purché questi ultimi dispongano di un termine identico per redigere e presentare le loro offerte. In assenza di un accordo sul termine per la presentazione delle offerte, il termine non può essere inferiore a dieci giorni dalla data di invio dell'invito a presentare offerte.

D. Lgs. n. 50/2016, art. 61, c. 6
AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE PROCEDURE RISTRETTE
Quando, per motivi di urgenza debitamente motivati, è impossibile rispettare i termini minimi previsti al presente articolo, l'amministrazione aggiudicatrice può fissare:
a) per la ricezione delle domande di partecipazione, un termine non inferiore a quindici giorni dalla data di trasmissione del bando di gara;
b) un termine di ricezione delle offerte non inferiore a dieci giorni a decorrere dalla data di invio dell'invito a presentare offerte.
  AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Per i contenuti del Bando PNRR rif. Scheda 4.2.h.
D. Lgs. n. 50/2016, art. 32, c. 8 AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Dopo la fase di scelta del contraente e l'aggiudicazione definitiva dell'appalto, la stipula del contratto deve avvenire nel termine stabilito e cioè 60 giorni dall'aggiudicazione definitiva.
Il contratto diviene efficace con la stipulazione e non trova applicazione l’art. 32, c. 12 del D. Lgs. n. 50/2016, che sottopone il contratto alla condizione sospensiva dell’esito positivo dell'eventuale approvazione e degli altri controlli previsti dalle norme proprie delle Stazioni Appaltanti.
D. Lgs. n. 50/2016 AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE La norma dispone che siano sempre inseriti nei documenti di gara il premio di accelerazione e le penali per i ritardi, entrambi da computarsi in deroga all’art. 113-bis del D. Lgs. n. 50/2016, tra lo 0,6 e l’1 per mille dell’ammontare netto contrattuale.
MTE D.M. n. 256 del 23/06/2022 AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Nella definizione delle premialità da attribuire per la valutazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa l'Amministrazione aggiudicatrice attribuisce punteggi premianti come indicati nella normativa CAM Edilizia 2022, in materia di qualificazione, competenza e sostenibilità ambientale e utilizzo di mezzi e tecnologie rispettosi dell'ambiente.
  AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Per l'affidamento di servizi di progettazione rif. scheda 3.2.f.

Documenti