menu

Portale

Semplificazione
PNRR

11. SERVIZI SOCIALI E ASSIMILATI E SERVIZI GLOBALI

11.1. Servizi sociali e particolari servizi dei settori ordinari

11.1.a. Servizi sociali e alla persona

FONTE CHI AZIONE
D. Lgs. n. 36/2023 art. 127 c. 1,2 STAZIONE APPALTANTE

Per quanto riguarda i Servizi Sociali e servizi assimilati , fermo quanto previsto dall’articolo 6 del presente Codice ( che costituisce disciplina di principio) per l’affidamento dei servizi sociali e degli altri servizi assimilati ( allegato XIV alla direttiva 2014/24/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 26 febbraio 2014), per valori pari o superiori alla soglia di cui all’articolo 14, comma 1 lettera d), le stazioni appaltanti procedono alternativamente:
a) mediante bando o avviso di gara che comprende le informazioni di cui all’allegato II.6, Parte I, lettera E;
b) mediante avviso di pre-informazione, pubblicato con cadenza continuativa per periodi non superiori a ventiquattro mesi, recante le informazioni di cui allegato II.6 ,Parte I,lettera F con l’avvertenza che l'aggiudicazione avverrà senza ulteriore pubblicazione di un avviso di indizione di gara.
Le disposizioni di cui sopra non si applicano quando è utilizzata, in presenza dei presupposti previsti dall’articolo 76, una procedura negoziata senza pubblicazione di bando.

D. Lgs. n. 36/2023 art. 127 c. 3,4,5


D. Lgs. n. 36/2023 art. 164
STAZIONE APPALTANTE

L’avvenuto affidamento del servizio è reso noto mediante la pubblicazione di avviso di aggiudicazione di cui all’allegato II.6, Parte I, lettera G. Viene data la possibilità di raggruppare gli avvisi su base trimestrale e in tala caso viene indicato un termine di invio “cumulativo” al più tardi di trenta giorni dopo la fine di ogni trimestre.


I bandi e gli avvisi di gara per gli affidamenti nei settori speciali di cui all’articolo 173 contengono le informazioni di cui all’allegato II.6, Parte III, conformemente ai modelli di formulari stabiliti dalla Commissione europea mediante atti di esecuzione.
Gli avvisi di cui al presente articolo sono pubblicati conformemente all’articolo 164, in merito alla redazione e modalità di pubblicazione dei bandi e degli avvisi.

D. Lgs. n. 36/2023 art. 128 c. 1,2,3 STAZIONE APPALTANTE

Salvo quanto previsto dall’articolo 127, per l’affidamento dei servizi alla persona si applicano le disposizioni che seguono .
In primo luogo sono considerati servizi alla persona i seguenti servizi (allegato XIV alla direttiva 2014/24/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014) :
a) servizi sanitari, servizi sociali e servizi connessi;
b) servizi di prestazioni sociali;
c) altri servizi pubblici, sociali e personali, inclusi i servizi forniti da associazioni sindacali, da organizzazioni associative.
L'affidamento deve garantire la qualità, la continuità, l'accessibilità, la disponibilità e la completezza dei servizi, tenendo conto delle esigenze specifiche delle diverse categorie di utenti, compresi i gruppi svantaggiati e promuovendo il coinvolgimento e la responsabilizzazione degli utenti.

D. Lgs. n. 36/2023 art. 128 c. 4

D. Lgs. n. 36/2023 art. 37
STAZIONE APPALTANTE In applicazione dell’articolo 37 del Codice le stazioni appaltanti approvano gli strumenti di programmazione nel rispetto della legislazione statale e regionale di settore.
D. Lgs. n. 36/2023 art. 128 c. 5,6,7,8 STAZIONE APPALTANTE/CENTRALI DI COMMITTENZA

Le finalità di cui agli articoli 62 e 63 in merito alle centrali di committenza e relativa qualificazione, sono perseguite anche tramite le forme di aggregazione previste dalla normativa di settore, con particolare riguardo ai distretti sociosanitari e a istituzioni analoghe.
Si applicano le procedure di aggiudicazione di cui
- agli articoli 32,33,34 nell’ambito di Sistemi dinamici di acquisizione, Aste elettroniche e Cataloghi elettronici;
- all’art. 59 (accordi quadro);
- agli articoli 71,72,73,74,75,76 ( Procedura aperta, Procedura ristretta, procedura competitiva con negoziazione, dialogo competitivo, partenariato per l’innovazione, procedura negoziata senza pubblicazione di un bando).
Si applicano, altresì, le disposizioni del Codice di cui agli articoli 79[gr1] , 80, 84, 85, 89, 94, 95, 98, 99, 100, 101 e 110, adottando il criterio di aggiudicazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo.
Per l’affidamento e l’esecuzione di servizi alla persona di importo inferiore alla soglia di cui all’articolo 14, comma 1, lettera d) (euro 750.000 per gli appalti di servizi sociali e assimilati elencati all'allegato XIV alla direttiva 2014/24/UE) , si applicano i principi e i criteri di cui al comma 3 del presente articolo ( vedasi punti precedenti)

D. Lgs. n. 36/2023 art. 6 PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

In merito ai Principi di solidarietà e di sussidiarietà orizzontale in attuazione dei principi di solidarietà sociale e di sussidiarietà orizzontale, la pubblica amministrazione può apprestare, in relazione ad attività a spiccata valenza sociale, modelli organizzativi di amministrazione condivisa, privi di rapporti sinallagmatici, fondati sulla condivisione della funzione amministrativa con gli enti del Terzo settore di cui al codice del Terzo settore di cui al Decreto Legislativo 3 luglio 2017, n. 117, sempre che gli stessi contribuiscano al perseguimento delle finalità sociali in condizioni di pari trattamento, in modo effettivo e trasparente e in base al principio del risultato. Non rientrano nel campo di applicazione del presente codice gli istituti disciplinati dal Titolo VII del codice del Terzo settore, di cui al decreto legislativo n. 117 del 2017.

D. Lgs. n. 36/2023 art. 173 PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

In merito ai Servizi sociali e altri servizi assimilati per l'aggiudicazione degli appalti di servizi sociali e di altri servizi assimilati di cui all'allegato XIV alla direttiva 2014/24/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014 .

Documenti