menu

Portale

Semplificazione
PNRR

8. SVOLGIMENTO DELLE PROCEDURE

8.4. Gli altri requisiti di partecipazione alla gara

8.4.c. Soccorso istruttorio

FONTE CHI AZIONE
D. Lgs. n.36/2023 art.101 STAZIONE APPALTANTE/RUP

Anche in applicazione del principio di leale collaborazione e fiducia tra il concorrente e la pubblica amministrazione, il concorrente integra, nel termine indicato dalla Stazione Appaltante (5-10 giorni), ogni elemento che risultasse mancante nella documentazione trasmessa in allegato alla domanda di partecipazione alla gara (con esclusione della documentazione costituente l’offerta tecnica e/o economica): l’eventuale mancata presentazione della garanzia provvisoria, del contratto di avvalimento e dell’impegno a conferire mandato collettivo speciale in caso di raggruppamenti di concorrenti non ancora costituiti è sanabile mediante documenti aventi data certa anteriore al termine fissato per la presentazione delle offerte;
Nel medesimo tempo potrà essere sanata ogni omissione, inesattezza o irregolarità della domanda di partecipazione, del documento di gara unico europeo e di ogni altro documento richiesto dalla Stazione Appaltante per la partecipazione alla procedura di gara, sempre con esclusione della documentazione che compone l’offerta tecnica e l’offerta economica. Non sono sanabili le omissioni, inesattezze e irregolarità che rendono assolutamente incerta l’identità del concorrente.
Il concorrente che non adempie alle richieste della Stazione Appaltante nel termine stabilito è escluso dalla procedura di gara.
La Stazione Appaltante può sempre richiedere chiarimenti sui contenuti dell’offerta tecnica e dell’offerta economica e su ogni loro allegato: il concorrente è tenuto a fornire risposta nel termine fissato dalla Stazione Appaltante (5-10 giorni), senza modificare, con i chiarimenti inviati, il contenuto dell’offerta tecnica e/o economica.
Fino al giorno fissato per la loro apertura, il concorrente, con le stesse modalità di presentazione della domanda di partecipazione, può richiedere la rettifica di un errore materiale contenuto nell’offerta tecnica o nell’offerta economica di cui si sia avveduto dopo la scadenza del termine per la loro presentazione purché che la rettifica non comporti la presentazione di una nuova offerta, o la sua modifica sostanziale, e che resti comunque assicurato l’anonimato.

Documenti